Dal futurismo al ritorno all’ordine

Leggi il prossimo articolo:

"Linee guida per la progettazione di luoghi della memoria"

Leggi l'articolo precedente:

"Analisi della Pala di Castelfranco di Giorgione tra tecniche esecutive, conservazione ed ermetismo simbolico"

Futurismo e tecniche del novecento

Dal futurismo al ritorno all’ordine

Tecniche della pittura italiana della prima parte del Novecento

Webinar curato dal docente Paolo Bensi

Date e orari

Sabato 23 Marzo 2024

9:00 – 10:45
10:45 – 11:00 Pausa caffè
11:00 – 13:00
13:00 – 13:20 Domande

Modalità

Per iscrizioni compila il form disponibile a fondo pagina.

Costo d’iscrizione

60 euro (iva inclusa).

A tutti i partecipanti sarà rilasciato attestato di partecipazione e fattura.
Il numero massimo di allievi per il webinar è limitato a 50 persone.

Argomento del corso

A partire da manifesto elaborato nel 1909 da Filippo Tommaso Marinetti il Futurismo si impone come un movimento d’avanguardia di importanza europea, che si proponeva di intervenire non solo nel campo delle arti figurative, ma anche della letteratura, del teatro, della musica, del cinema e del costume.

In questa conferenza focalizzeremo la nostra attenzione sulle tecniche esecutive, spesso innovative, mette in atto dai futuristi. Dopo la Prima Guerra Mondiale il ripensamento e il rifiuto delle avanguardie porta ad un ritorno, almeno apparente, al passato: il recupero del mestiere, delle tecniche tradizionali,
coinvolge esponenti di varie correnti, dalla Metafisica a De Chirico, agli esponenti dell’arte pubblica del regime fascista.

  • Il Futurismo: premesse tecniche alla pittura futurista
  • Annullamento progressivo del confine tra pittura e scultura: opere polimateriche
  • Indagini scientifiche su opere di Boccioni, Balla, Severini e altri
  • Il Futurismo dopo la Prima Guerra Mondiale: sperimentazioni sui materiali
  • Il Ritorno all’ordine: tecniche della pittura metafisica
  • Ricerche sulla tempera di De Chirico, Sciltian, Annigoni
  • Ritorno all’encausto: Ferrazzi, Cagli, Usellini
  • Speranze e delusioni della pittura murale nel Ventennio