Il ritorno di Hermes

Il ritorno di Hermes. L’ermeneutica come mito

 18,00

Autore

Giacomo Maria Prati

Collana

iCentotalleri

Lingua

Italiano

Formato di stampa

Cartaceo

Numero pagine

344

Anno

2021

ISBN

9788863365450

Sinossi

Dal mito delle sirene all’epica di Star Wars, dal rapimento di Kore a Lilì Marleen, dai Templari al cinema contemporaneo, l’ermeneutica creativa e tenace di Giacomo Maria Prati sembra rileggere il contemporaneo e l’antico in un unico processo organico di nuova semantizzazione e riformulazione narrativa.

Testi, visioni, immaginari, linguaggi, tradizioni, riprendono energia e fluidità sotto la lente focalizzante di un occhio libero e anti-ideologico che cerca di coniugare metodo e coerenza a libertà di sguardo e di confronto.

Prefazione di Diego Fusaro

La recensione del libro

Al momento non sono disponibili recensioni.

L'Autore

Giacomo Maria Prati (Tortona, 1971), curatore, critico, saggista, sviluppa da circa vent’anni più linee di ricerca in tema di tradizioni spirituali, linguaggi simbolici, miti e immaginari antichi: dai romanzi medioevali del Graal ai miti greci, specie spartani e iperborei, dall’Apocalisse di Giovanni e dal Cantico dei cantici di Salomone ai processi metamorfici del capolavoro di Collodi. Il suo approccio ermeneutico è da lui definito di “iconologia immersiva” e “analisi centripeta”, con grande attenzione alla struttura e ai processi interni in quanto “ogni arte e ogni racconto sono corpi, organismi”.