Zona industriale di Padova

Sessant’anni fa… solo una scommessa. La zona industriale di Padova: da ruralità a industrializzazione

 25,00

Autore

Mario Squizzato, Paolo Ravazzolo

Collana

Arte

Lingua

Italiano

Formato di stampa

Cartaceo

Numero pagine

192

ISBN

9788863365313

Anno

2020

Sinossi

Nel 1956 nasceva il Consorzio ZIP con il compito di “fungere da volano” per l’economia padovana, realizzando le infrastrutture per consentire l’insediamento delle imprese in una zona industriale a est della città. Per dar spazio a questa nuova realtà fu compiuta tabula rasa su una superficie di dieci milioni di metri quadrati di territorio, dove era viva, da secoli, una cultura rurale intrisa di valori. Un territorio compreso tra le località di San Lazzaro, San Gregorio, Granze e Camin, fu completamente trasformato per consentire il passaggio alla modernità industriale. Qualcuno, però, dovette sacrificarsi.

Fu così che in nome del progresso, centinaia di famiglie dovettero lasciare tutto quello che avevano subendo un danno irreparabile in termini materiali, mentre nulla poté ripagare della perdita sul piano umano. Persone ingiustamente accusate di essere state contrarie al progresso.

Nel gennaio del 2020, a distanza di sessant’anni da allora, il Consorzio ZIP ha terminato il suo mandato e gli Enti Fondatori (Comune, Provincia e Camera di Commercio) hanno avviato le procedure per la sua chiusura. Alla luce di quanto è avvenuto abbiamo ideato questo libro con l’obiettivo di far conoscere alle nuove generazioni le vicende accadute in questo territorio e per i meno giovani un aiuto per non scordare.

Il testo ha un taglio corale poiché è ricco di testimonianze dirette, raccontate da persone che hanno vissuto l’esperienza dell’esproprio e ora hanno voluto cogliere l’occasione per far sentire, finalmente, la loro voce. Il libro è, quindi, uno spazio dove dare la parola ai “vinti” di questa storia, che nelle celebrazioni decennali è sempre stata festeggiata, da chi realizzò la zona industriale, come una “scommessa vinta”.

La narrazione è suddivisa in tre parti: la prima racconta la nascita e lo sviluppo della zona industriale e quanto accaduto alle comunità locali; la seconda descrive il territorio anteriormente alla trasformazione fisica; la terza termina con i motivi che hanno portato alla cessazione del Consorzio ZIP.

La recensione del libro

Al momento non sono disponibili recensioni.

Gli autori

Mario Squizzato (1959), residente a Camin di Padova fin dalla nascita. Espropriato nel 1973 con la famiglia (detta Tofoi) dall’abitazione di Strada Olmo Vecchio. Si è laureato nel 1985 allo IUAV di Venezia con una tesi dal titolo “Il recupero di un’area periurbana di Padova. Il parco del Roncaiette”. Svolge la libera professione come architetto e da anni conduce ricerche sulla storia locale e sul territorio dedicando articoli e fascicoli divulgativi. Di recente ha pubblicato un libro dal titolo “La Parrocchia di Camin, 900 anni di storia”.

Paolo Ravazzolo (1942), residente a Camin di Padova. Ha abitato a Sant’Orsola di San Gregorio (PD) nella casa del Quarenghi fino al 1948 quando, con la famiglia (detta Scanco), si trasferì a Camin. Si diploma nel 1959 in computistica commerciale. Oggi, in pensione, conduce ricerche e raccoglie materiale documentario riguardante la storia del paese. Appassionato di musica è membro del direttivo del gruppo corale “La Palestrina di Camin”. Nella foto (il primo a destra) davanti a casa Quarenghi assieme a coloro che un tempo vi hanno abitato.