Pietro Celli

Condividi

Leggi l'articolo precedente:

"Massimo Saccon"

Pietro Celli è avvocato amministrativista del Foro di Firenze.

Abilitato al patrocinio dinanzi alle Giurisdizioni superiori ed esperto di Diritto dei beni culturali, segue fin dal 2009 le questioni concernenti la qualificazione professionale degli operatori del restauro dei beni culturali.

Consulente nel 2011-2012 per le modifiche all’articolo 182 del decreto legislativo n. 42 del 2004, introdotte con legge 14 gennaio 2013, n. 7, fornisce da oltre quindici anni consulenza e assistenza legale ai professionisti del settore, anche in sede giudiziale dinanzi al Giudice amministrativo. Ha patrocinato, in particolare, il ricorso al T.A.R. per il Lazio conclusosi con sentenza n. 5669 del 6 maggio 2022, da cui è scaturita l’adozione del nuovo regolamento recante la disciplina delle modalità per lo svolgimento delle prove di idoneità, con valore di esame di Stato abilitante, finalizzate al conseguimento della qualifica di restauratore di beni culturali, in attuazione dell’articolo 182, comma 1-quinquies, del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42.

È docente in materie giuridiche in corsi privati di preparazione per la partecipazione a concorsi pubblici e procedure selettive.

In vetrina